Impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico è un impianto atto alla conversione dell’energia solare in energia elettrica mediante l’effetto fotovoltaico.

I principali componenti di un impianto fotovoltaico sono:

  • moduli fotovoltaici, in materiale semiconduttore (solitamente viene utilizzato il silicio cristallino), per la produzione, in corrente continua, dell’energia elettrica ottenuta catturando parte dell’energia della radiazione solare e convertendola in differenza di potenziale elettrico;
  • inverter, strumenti atti alla trasformazione della corrente continua, prodotta dai moduli fotovoltaici, in corrente alternata con le caratteristiche dell’energia della rete elettrica nazionale.

In Italia, ogni anno, il suolo riceve una quantità di energia tra i 1500 ed i 2000 kWh al m2 (con i valori massimi al sud). Con l’efficienza raggiunta dagli odierni pannelli si possono produrre dai 400 ai 450 kWh per ogni m2 di pannello.

Per produrre un kWh elettrico vengono bruciati mediamente 2,56 kWh sotto forma di combustibili fossili e, di conseguenza, vengono emessi nell’atmosfera circa 0,5 kg di anidride carbonica come prodotto della combustione.

Si può dire perciò che ogni kWh prodotto da un sistema fotovoltaico evita l’emissione di 0,4/0,5 kg di anidride carbonica.

L’impianto di TRE MORTARA è un impianto connesso alla rete elettrica di distribuzione (grid-connect), ed è composto da n. 370 moduli fotovoltaici per una potenza totale di 90,65 kWp (kW di picco)

 

La producibilità annua dell’impianto è stimata in 1028 kWh/kWp, tenendo conto delle varie perdite dovute a ombreggiamenti, nuvolosità ed insolazione che varia nei mesi dell’anno, all’efficienza delle celle fotovoltaiche ed ai rendimenti dei componenti dell’impianto, per un totale di 93188 kWh/a.

La produzione dell’impianto ha superato le previsioni teoriche. In effetti, nei primi 30 mesi di esercizio, sono stati prodotti ed immessi in rete 247.953 kWh.

Nel nostro caso si è evitata un’immissione in atmosfera di circa 49.500 kg di CO2/anno.

Considerando che un impianto fotovoltaico dura in media circa 30 anni ed ogni kWp installato porta ad un risparmio di circa 800 kg di CO2, in via teorica nei 30 anni di esercizio si dovrebbe ottenere un risparmio 2.175.600 kg di CO2.

In pratica, considerato che la produzione effettiva risulta maggiore di quella teorica, pur tenendo conto del degrado di efficienza dei pannelli nel corso degli anni, il risparmio di produzione di CO2 e di altri gas inquinanti sarà sensibilmente maggiore del valore teorico suddetto.

 

Scritto da Super User
Categoria: Uncategorised
Visite: 2081

.